background img

Venti di guerra in Corea: al confine Seul schiera l’artiglieria e riprende propaganda

1 anno fa Pubblicato da

Le autorità sudcoreane hanno iniziato la costruzione di nuovi rifugi in caso di un attacco militare della Corea del Nord, che 2 giorni fa avevano annunciato il successo del loro primo test della bomba all’idrogeno.

Seul ha schierato vicino al confine con la Corea del Nord i missili anti-carro e gli obici semoventi K-9 nei punti da dove vengono trasmesse con gli altoparlanti messaggi di propaganda contro il regime di Kim Jong-un, riferisce l’agenzia sudcoreana “Yonhap”.

Riferendosi a delle fonti militari, l’agenzia ha inoltre segnalato la creazione di nuovi rifugi in vista di un attacco militare nordcoreano.

A mezzogiorno dell’orario locale (in Italia le 4) le truppe sudcoreane hanno ripreso a trasmettere messaggi di propaganda contro il regime di Pyongyang dagli altoparlanti posizionati lungo la zona smilitarizzata in risposta al test nucleare nordcoreano del 6 gennaio.

La Corea del Sud ha ripreso le trasmissioni di propaganda che criticano il leader nordcoreano Kim Jong-un nel giorno del suo compleanno. Ora, come riferito dal canale sudcoreano YTN, Seul si aspetta “provocazioni” da Pyongyang.

Il 6 gennaio la Corea del Nord ha annunciato di aver condotto con successo il primo test della bomba all’idrogeno. La comunità internazionale, comprese le principali potenze nucleari, hanno condannato le azioni di Pyongyang, esprimendo preoccupazione e timori per l’escalation della situazione nella regione.

loading...
Categorie:
Nuove Guerre

I commenti sono chiusi