Mosca: La UE ha istruzioni scritte per ogni paese su quello che devono dire sulla Russia

27

Nella Unione Europea esistono istruzioni scritte per ogni paese con cui vengono dettate le dichiarazioni circa la Russia e che sono considerate “obbligatorie”, ha affernmato il cancelliere russo, Serguéi Lavrov.

Il ministro russo degli Esteri, Serguéi Lavrov, ha parlato lo scorso Lunedì con i giornalisti al termine della sua riunione con il suo omologo serbo Ivica Dačić, trattando, oltre alle altre questioni, le “istruzioni” che devono rispettare i paesi europei relativamente a quanto devono dire sulla Russia.

“Sappiamo che nella UE ci sono istruzionui scritte circa quello che devono dire per ciascun paese, inclusi i paesi candidati alla adesione, quando si parla della Russia  e che sono obbligatori”, ha detto.

Secondo quello che decretano queste istruzioni di carattere obbligatorio, questi paesi devono pronunciarsi come se si trattasse di un mantra le espressioni “annessione della Crimea”, “occupazione del Donbass”, ed altre simili, ha dichiarato il cancelliere.

“Già non si percepisce una subordinazione ceca”.

Nonostante tutto questo, si comprende adesso che vi sono vari paesi d’Europa che “iniziano a capire l’assurdità della situazione attuale, quando la UE, come a suo tempo la URSS, non mette in primo piano i suoi interessi economici”, ma “principi ideologici”, ha segnalato il cancelliere russo.

In questo senso Lavrov ha menzionato le “impostazioni ideologiche europee” per quello che si riferisce al dialogo energetico. La Commissione Europea prospetta  l’obiettivo di mantenere il prezzo quale che sia per il transito del gas attraverso dell’Ucraina “per difendere l’incapacità assoluta del Governo ucrainio di adempiere ai propri impegni presi a Minsk”, ha lamentato.

Nota: Ma guarda non avremmo mai pensato che il ministro degli Esteri Gentiloni fosse obbligato a leggere le dichiarazioni dettate dal Dipartimento di Stato USA.

Fonte: RT Actualidad

loading...

Traduzione e nota: L.Lago

loading...

Potrebbe piacerti anche