L’Istituzione che controlla l’America: lo “Stato Profondo

19

Stato Profondo, o Deep State o Governo Ombra, si riferisce ad uno sforzo coordinato da parte dei dipendenti in carriera del governo e altri per influenzare la politica dello stato, senza riguardo per la leadership democraticamente eletta.

“La democrazia è popolare grazie all’illusione della scelta e della partecipazione che fornisce, ma quando si vive in una società in cui la conoscenza di molte persone si estende solo allo sport,alle sit-com, ai reality show e al gossip, la democrazia diventa un’idea molto pericolosa. Fino a che le persone non saranno adeguatamente istruite e informate, invece di essere indottrinate ad essere ignoranti consumatori senza cervello, la democrazia non è altro che uno strumento intelligente utilizzato dalla classe dominante per sottomettere il resto di noi” – Gavin Nascimiento

Quando Eisenhower ha coniato il termine “Complesso Militare Industriale”, la sua preoccupazione principale riguardava un “aumento disastroso del potere nelle mani sbagliate“. Dopo di lui, John F. Kennedy (JFK) aveva avvertito la cittadinanza, dicendo: “stiamo vivendo in un sistema che ha arruolato vaste risorse umane e materiali nella costruzione di una stretta maglia, una macchina altamente efficiente che unisce militari, diplomatici, intelligence, economia, scienza e operazioni politiche“. E ancora: “I preparativi sono nascosti, non pubblicati. I suoi errori sono sepolti, non sulle testate dei notiziari. I suoi dissidenti sono messi a tacere, non lodati. Nessuna spesa è messa in discussione, nessuna voce viene stampata, nessun segreto viene rivelato“.

Prima di questi due, il 28° Presidente degli Stati Uniti, Thomas Woodrow Wilson, rivelò quanto segue: “Da quando sono entrato in politica, ho soprattutto avuto delle confidenze in privato. Alcuni dei più grandi uomini negli Stati Uniti, nel campo del commercio e della produzione, hanno paura di qualcuno, hanno paura di qualcosa. Sanno che c’è un potere in qualche modo organizzato, così sottile, così vigile, così collegato, così completo, così pervasivo, che sanno che avrebbero fatto meglio a non pensare nemmeno a una parola di condanna su questo”. 

Forse, però, una delle affermazioni più rivelatrici di un presidente sulla storia moderna, viene dal 26° Presidente degli Stati Uniti, Theodore Roosevelt, quando spiegò di quanto poco si sappia di come il governo funziona veramente. I partiti politici esistono per assicurare un governo responsabile e per eseguire la volontà del popolo. Per ambedue questi grandi compiti i vecchi partiti si sono girati da un’altra parte. Invece di strumenti per promuovere il benessere generale, sono diventati gli strumenti di interessi corrotti che li utilizzano in modo imparziale per servire i loro scopi egoistici. Dietro l’apparente governo troneggia un governo invisibile senza nessuna fedeltà e senza nessuna responsabilità verso il popolo. Distruggere questo governo invisibile, per sciogliere la diabolica alleanza tra affari corrotti e politica corrotta, è il primo compito dello statista del giorno“. 

Ciò che questi presidenti hanno fatto, come molti altri, è stato rivelare l’esistenza di un governo ombra infiltrato all’interno del governo ufficiale degli Stati Uniti. Non è un segreto che la politica del governo è in gran parte dettata dalle multinazionali e dalle istituzioni finanziarie che si trovano sopra di loro. Non viviamo più in una democrazia, ma piuttosto, un “corporatocrazia“. Questo è facile da vedere, è sufficiente seguire i soldi.

“Per quanto difficile sia stato per me,  sono arrivato ad una conclusione inevitabile e profondamente inquietante. Credo che un gruppo elitario di persone e di corporation che le controllano, hanno preso il controllo non solo sulla nostra energia, sull’approvvigionamento alimentare, l’istruzione e la sanità, ma praticamente di ogni aspetto della nostra vita; e lo fanno attraverso il controllo del mondo della finanza. Non con la creazione di plusvalore, ma in realtà con il controllo della fonte di denaro. Foster Gamble – Thrive Movement

Qui di seguito il documentario “Thrive” che spiega perfettamente il moderno sistema bancario attuale:

Articolo di Arjun Walia 

Fonte: https://www.disclosurenews.it

via Conoscenze al Confine

loading...

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.