Complottisti

Fonte Diplomatica e Militare in Siria ha riferito che aeromobili USA hanno evacuato 20 comandanti ISIS

loading...

La fonte ha riferito a Sputnik che la prima “estrazione” è avvenuta il 26 agosto, un “elicottero dell’aviazione statunitense” ha evacuato di notte 2 comandanti del Daesh “di origine europea” con i membri delle loro famiglie, da una zona situata a nord-ovest di Deir ez- Zor.

Secondo i suoi dati, due giorni dopo, gli hoppers americani hanno trasferito 20 comandanti e militanti dell’ISIS, da una zona sud-orientale della città di Deir ez-Zor a nord della Siria.

“I militanti che hanno perso i loro comandanti a causa del “recupero” degli americani, tendono a cessare le azioni organizzate, lasciano le loro posizioni, si uniscono ad altre unità [terroriste Daesh] o fuggono, contribuendo in tal modo al successo dell’offensiva delle truppe del governo siriano”, ha dichiarato la fonte.

Quando è stato contattato da Sputnik, la Task Force Joint Combined dell’ufficio stampa della Operazione Inherent Resolve ha definito le accuse “false”.

loading...

Non è la prima volta che arrivano denunce del genere, alla fine del 2015 per esempio, gli Stati Uniti hanno evacuato i comandanti ISIS da Ramadi prima di essere liberata, attività simili sono state segnalate da un comandante iracheno.

Subito dopo l’invasione dell’Afghanistan invece, nel novembre del 2001, gli Stati Uniti hanno permesso a migliaia di comandanti e membri di Al-Qaeda, nonché i loro consulenti pakistani, di essere estratti da Kunduz in un’operazione che è stata finalmente considerata come “l’aereo del male “.

È interessante notare che gli Stati Uniti hanno una storia di “evacuazione” dei principali leader terroristici, signori della guerra e combattenti utili ai campi di battaglia.

via NincoNanco

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK