Complottisti

Enrico Mentana, Club Bilderbeg e il Sionismo: La connessione

loading...

Mentana nasce a Milano il 15 gennaio del 1955, primogenito del giornalista sportivo Franco Mentana, e di Lella, di origini ebraiche. Cresciuto nel quartiere milanese del Giambellino, ha frequentato il liceo classico “Alessandro Manzoni”, aderendo prima al gruppo anarchico Movimento Socialista Libertario e poi al Partito Socialista Italiano.

È quindi divenuto direttore della rivista Giovane Sinistra, organo ufficiale della Federazione dei Giovani Socialisti, di cui è stato vicepresidente dal 1977 al 1979. Iscrittosi alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano, non si è mai laureato. Il 2 febbraio 1982 diviene giornalista professionista.

E proprio quelle origini ebraica della madre lo portonano presto nell’ambiente del potere economico ebraico che gli ha dato potere e successo, soldi, in cambio di portare avanti la causa. Da semplice ebreo è divenuto così uno sporco ebreo. Di sicuro se Hitler finiva il suo lavoro negli anni quaranta questi problemi non ci sarebbero. Purtroppo la storia è andata come andata e così è arrivato fino a noi Mentana. La sua vita privata ci fa capire che persona è il sommo prezzolato giornalista.

Infatti su di lui scriveva il giornale tempo fa: Bufera in casa Mentana. Non è certo bastata la separazione a lenire gli attriti e gli scontri tra tra Enrico Mentana e la moglie Michela Rocco di Torrepadula, già Miss Italia e già conduttrice di La7 dove l’ex marito è direttore del Tg. I maligni dicono la scelta di togliersi da Twitter sia stata presa proprio per non leggere più i cinguettii della ex. Invano. Perché, non appena l’ex signora Mentana lo punzecchia sul social network, ecco che i suoi veleni fanno il giro dei media. È successo così anche ieri sera quando la Torrepadula si è fotografata al lavello mentre “sgrassa” le stoviglie: “Mio marito la domenica va a Venzia con F.F.. Si sa le bugie hanno le gambe corte, mentre io resto qui a lavare i piatti”.

loading...

Non è certo la prima volta che la ex moglie getta fango contro il direttore del Tg La7. A febbraio lo aveva impallinato con 140 caratteri: “Se vs marito vi tradisse con la vs migliore amica che ha tenuto in braccio i vs figli e ha approfittato di un momento buio, come reagireste?”. Poi aveva aggiunto: “Wow! Dicitur mio marito abbia avuto liaison dangereuse con una giornalista. Spero a livello di una Barbara Serra, non una borgatara sfigata…”. E ancora: “Il peggior nemico lo troverete tra le persone che frequentano la vostra famiglia. Sono a conoscenza delle vostre dinamiche, punti deboli…”, “…si insinuano come serpi velenose e al momento opportuno, pungono e avvelenano”. Definendo se stessa “paladina delle donne mature e infelici o strega per le ragazze che corteggiano o si fanno corteggiare da uomini potenti”, la Torrepadula aveva incolpato l’ex marito di stare con una giovane giornalista.

Tempo fa, la Torrepadula aveva avvertito Mentana: “Il peggio deve ancora venire”. Una promessa difficile da non credere. Tanto che i tweet di ieri sera fanno capire che ne vedremo delle belle. Dopo aver postato la foto mentre lava i piatti, la Torrepadula ha dato un’altra bastonata all’ex marito: “Schiena bloccata,Giulio a 48 ore dall’intervento,Vittoria con sbalzi glicemici e mio marito con FF a Venezia #bugieconlegambecorte”. Come ricorda Lettera43, il social network scelto per “sputtanare” Mentana non a caso è Twitter. “Twitter è meglio di uno strizzacervelli. Se non sei un narcisista, le critiche ti fanno pensare. E risparmi 100 euro a seduta”.

Fonti: ilgiornale.it   e biografieonline.it/

Tratto da linformale.eu

Via Intollerante.myblog.it

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK