Aaron Hernandez ha scritto col sangue “ILLUMINATI” nella sua cella prima di suicidarsi

20

Secondo i rapporti della polizia, Hernandez ha scritto la parola “ILLUMINATI” con il proprio sangue, sulle pareti della sua cella, insieme al simbolo di una “piramide incompiuta e un occhio”. Sulla fronte inoltre possiamo leggere la scritta, “John 3:16”.

La storia di Aaron Hernandez è piuttosto triste e inquietante. Un giovane e ricco giocatore di NFL finisce per prendere la propria vita in una cella di prigione, in circostanze terribili. I messaggi bizzarri scritti nel sangue da Hernandez indicano che era in uno stato di profondo tumulto spirituale e mentale.

Ecco il rapporto della ABC News sugli ultimi momenti di Hernandez.

“Hernandez è stato trovato subito dopo le 3 del mattino di mercoledì, impiccato con le lenzuola legate alle sbarre della prigione. E` stato riportato che l’uomo aveva tatuato in fronte “John 3:16”.

Hernandez usava anche il proprio sangue per disegnare sulle pareti della sua cella.

Kathy Curran ha appreso che uno dei disegni rappresenta cio` che e` conosciuto come la piramide incompiuta e l’occhio di Dio. L’immagine è simile a quella che si trova sulla parte posteriore della valuta statunitense.

Hernandez disegno` un’immagine sulla parete della cella che raffigura quella che è conosciuta come la piramide incompiuta e l’occhio assoluto. Il simbolo si trova nella religione e sulla valuta statunitense.

Sotto la piramide, Hernandez ha scritto “ILLUMINATI” in lettere maiuscole.

Illuminati è una persona o un gruppo che afferma di avere un’illuminazione religiosa o una conoscenza. Anche gli illuminati sono stati oggetto di diverse teorie, tra cui quella che afferma che controllino il mondo.

Sopra la piramide, Hernandez disegnò un ovale con raggi provenienti dai bordi.

Nelle vicinanze, possiamo trovare un rosario attaccato alla parete.

Gli investigatori hanno anche imparato di più sulle lettere lasciate alla famiglia di Hernandez.

In una, scrisse che stava entrando nel “regno senza tempo” e che li avrebbe rivisti in cielo.

Le indagini riportarono anche che Hernandez scrisse che amava la sua famiglia dicendo loro di non versare neanche una lacrima.

Vicino alle lettere fu aperta una Bibbia al versetto Giovanni 3:16: “Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.”.

I funzionari statali continuano a indagare sulla sua morte, cercando di capire anche se il giro di controllo delle 2 A.M. della cella di Hernandez fosse avvenuto come da routine.

Le fonti sostengono che il funzionario di 31 anni responsabile dei turni disse di aver visto Hernandez all’1 i notte quando è andato a controllare la sua cella alle 3 del mattino c’era un foglio sulla finestra della porta della cella.
– WCVB5, “5 Investigates: Hernandez drew ‘all-seeing eye,’ said he was entering ’timeless realm”

Pertanto, nei suoi ultimi momenti, Hernandez disegno` il simbolo dell’élite occulta con il proprio sangue. Stava cercando di comunicare qualcosa?

Hernandez ha disegnato una “piramide incompiuta” sormontata da un occhio immenso sulla sua cella insieme alla parola “ILLUMINATI”. Perché qualcuno lo farebbe prima di uccidersi? Ovviamente stava cercando di comunicare qualcosa.

Hernandez stava scontando un ergastolo per aver sparato nel 2013 a Odin Lloyd, un giocatore di calcio semiprofessionista che si stava frequentando con la sorella della fidanzata.

Hernandez era anche un sospetto nel duplice assassinio del 2012 di Daniel de Abreu e Safiro Furtado a Boston. Fu tuttavia assolto da queste accuse solo pochi giorni prima di perdere la sua vita.

Nonostante l’autopsia confermi che la causa della morte fu suicidio, le persone vicine a lui rifiutano di credere che Hernandez abbia potuto togliersi la vita.

“La famiglia e la squadra legale sono sconvolti e sorpresi dalla notizia della morte di Aaron”, ha dichiarato l’avvocato di Hernandez, Jose Baez, in una dichiarazione. “Non c’erano evidenze che Aaron volesse togliersi la vita. Aaron non perdeva mai l’occasione per cercare di provare la sua innocenza. Coloro che lo amano e si preoccupano per lui sono distrutti e determinati a trovare la verità che circonda la sua precoce morte. Chiediamo che le autorità svolgano un’indagine trasparente e approfondita.

“Lo studio Baez svolgera` una indagine indipendente su questo tragico evento e aggiornera` i media e il pubblico sulle sue scoperte quando saranno disponibili”.

L’ex agente di Hernandez, Brian Murphy, ha detto che mercoledì non vi era nessun segnale che una tragedia del genere potesse avvenire.

“Chico non era un santo, ma la mia famiglia e io lo amavamo, e non si sarebbe mai tolto la sua vita”, ha detto Murphy.

Quel sentimento era condiviso dal cugino di Hernandez, Randy Garcia.

“La maggior parte di noi è in stato di shock. Non riusciamo ancora a credere che sia successo “, Garcia via Skype a WTNH.

Hernandez scoppio` in lacrime venerdì dopo essere stato assolto dalle accuse di omicidio di Daniel de Abreu e Safiro Furtado a Boston. Poco prima di essere scagionato, Hernandez è stato visto mandare baci alla bambina che ebbe con la fidanzata Shayanna Jenkins-Hernandez. Le fotocamere hanno catturato il tenero scambio.

Garcia ha detto che uno dei suoi nipoti pubblico` su Facebook uno stato in cui diceva di aver parlato con Hernandez il martedì sera e che “era in buon spirito – gioioso – che stava pensando al suo futuro e di come avrebbe vinto la possibilita` di appello nel suo caso di Odin Lloyd. Sapendo questo- siamo sconvolti e non crediamo che si sia suicidato.
– ESPN, Aaron Hernandez found dead after hanging in prison cell

Il portavoce del Dipartimento di Correzzione, Christopher Fallon ha dichiarato che non c’erano segni di istinti suicidi in Hernandez.

“Hernandez era in una cella singola nella prigione di massima sicurezza. Si è impiccato usando un lenzuolo che ha legato alla finestra della cella ha detto Fallon.

Hernandez ha cercato di bloccare la porta della cella dall’interno con vari oggetti, ha detto Fallon. (…)

Fallon ha detto che non era a conoscenza di alcuna lettera di suicidio scritta da Hernandez e ha sottolineato che e` in corso un’inchiesta. Ha detto che i funzionari non sospettavano che Hernandez stesse pianificando di suicidarsi. Ha aggiunto che se ci fossero stati pericoli per se stesso sarebbe stato trasferito in un istituto di salute mentale”.
– Ibid.

Prima e dopo la sua morte, ogni genere di voci e sospetti circolavano su di lui, dalla sua implicazione in vari atti criminali alla sua presunta bisessualità  che fosse affetto da danni al cervello (il quale morbosamente fu rimosso dal suo corpo dopo la sua morte per essere analizzato).

Una cosa è certa, Hernandez ha avuto i suoi demoni – siano essi figurativi o letterali. I suoi ultimi momenti sembrano essere un mischuglio tra un tentativo di redenzione religiosa e una ossessione con gli Illuminati. Hernandez era semplicemente un individuo profondamente disturbato … o l’élite occulta lo ha voluto togliere di mezzo?

Fonte

via Neovitruvian

loading...

Potrebbe piacerti anche