Chi è Dio? Lo spiega Nikola Tesla

4.566

Intervista: Nikola Tesla con John Smith Dalla rivista americana “Immortalità”

GIORNALISTA: Lei aveva detto che anche io sono come ogni creatura, la luce. Mi lusinga, ma lo ammetto, non mi e’ ben chiaro.

TESLA: Perché dovrebbe esserle chiaro , signor Smith? Basta crederci. Tutto e’ la luce. In una delle sue arie è il destino delle nazioni, ogni nazione ha la sua aria proprio in quella sorgente di luce grande, che noi vediamo come il sole. E ricordate: nessun uomo che era esistito, è morto. Si era trasformato in luce e come tale esiste ancora. Il segreto è che queste particelle di luce riprendono il loro stato originale.

GIORNALISTA: Questa è la resurrezione!

TESLA: Io preferisco chiamarla: Ritornare allo stato dell’energia precedente. Cristo e alcuni conoscevano il segreto. Ho fatto le ricerche su questo, il modo per conservare l’energia umana. Si tratta di una forma di luce, a volte uguale al massimo della luce celeste. Non ho fatto le ricerche per me stesso, ma per il bene di tutti. Credo che le mie scoperte faranno la vita più facile e più tollerabile alla gente, e dirigerli verso la spiritualità e la moralità.

GIORNALISTA: Lei pensa che il tempo può essere bloccato?

TESLA: Non proprio, perché la prima caratteristica dell’energia è che si trasforma. Lei è in continua trasformazione, così come le nuvole taoista. Ma si possa influenzare che una persona mantiene la coscienza dopo la vita terrena. In ogni angolo dell’universo ci sono dell’ energie di vita, una di loro è l’immortalità la cui origine è al di là dell’uomo e in attesa di lui. Universo è spirituale, noi siamo solo la metà del genere. Universo è più morale di noi, per questo dobbiamo conoscere la sua natura e la nostra vita adattare con esso. Io non sono uno scienziato, la scienza è forse il modo più comodo per trovare la risposta alla domanda che mi ossessiona da sempre, che i miei giorni e le notti trasforma in fuoco.

GIORNALISTA: Qual è questa domanda?

loading...

TESLA: Come si sono illuminati i suoi occhi! … Quello che volevo sapere è: cosa succede a una stella che cade e il sole che si spenga? Stelle cadono come polvere o semi su questo o su altri mondi, e il sole si sparge nelle nostre menti, nelle vite di molte creature, in quelle che nascerano come una nuova luce, o il vento del cosmo lo sparge nell’infinito spazio. Capisco che ciò è necessario ed è incluso nella struttura dell’universo. Il fatto è, però, che una di queste stelle e uno di questi soli, anche la più piccola, si salvano.

GIORNALISTA: Ma, signor Tesla, si capisce che ciò è necessario ed è incluso nella struttura del mondo!

TESLA: Quando ad un uomo diventa chiaro che il suo più alto obiettivo era di correre per una stella cadente e prova a prenderla, capirà che la sua vita è stata data proprio per questo e sarà salvato. Alla fine prendera’ la stella!

GIORNALISTA: E cosa accadrà allora?

TESLA: Il Creatore ridera’ e dira’: “Cadeva solo per farti correre da lei e prenderla.”

GIORNALISTA: Ma tutto questo non e’ in contraddizione con il dolore cosmico, che Lei così spesso menziona nei suoi scritti? Qual è questo dolore cosmico?

TESLA: Essi non sono opposti, perche’ siamo sulla Terra … Si tratta di una malattia della quale la maggior parte delle persone non e’ consapevole della sua esistenza. Quindi molte altre malattie, la sofferenza, il male, la miseria, le guerre e tutto ciò di cui la vita umana è un fenomeno assurdo e terribile. La malattia non può essere completamente guarita, ma la consapevolezza di esso la renderà meno difficile e pericolosa. Ogni volta che una delle mie persone vicine e care erano rimaste ferite, ho sentito il dolore fisico. Questo perché i nostri corpi sono di una costituzione simile, e le anime legate con dei fili infrangibili. La tristezza incomprensibile che ci prende a volte, significa che da qualche parte, dall’altra parte del pianeta, è morto un bambino o un uomo nobile. L’intero universo è in alcuni periodi stanco di se stesso e di noi. Scomparsa di una stella e la comparsa di comete avra’ effetto su di noi più di quanto noi sospettiamo. I legami tra le creature della Terra sono ancora più forti, a causa dei nostri sentimenti e pensieri un fiore lasciera’ forte un profumo o stara’ zitto. Queste verità dobbiamo apprendere sempre di nuovo per guarire. Il farmaco è nei nostri cuori e anche nel cuore dell’animale che noi chiamiamo l’universo.

via TheDayAfter

loading...

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.